L’ecomostro alla stazione Tiburtina

Di Maria Antonietta Laganà –

L’orribile tangenziale che corre davanti all’ingresso della Stazione Tiburtina per circa 500 metri, soffocandola e dando agio al peggior degrado sotto i suoi sottopassaggi deve essere abbattuta.

Nel corso di più di dieci anni, si sono avvicendate varie amministrazioni, vari sindaci, sono stati fatti continui incontri con i cittadini, i comitati e le  istituzioni, ma i residenti nel quartiere Nomentano/Tiburtino ed anche cittadini non residenti ma sensibili al problema hanno sempre chiesto e mantenuta ferma nel tempo la  volontà di ottenerne la demolizione.

nuova_stazione_tiburtina_d0Si tratta di un’opera  che comporta seri disagi per i residenti, i quali, nonostante questo, rimangono fermi nella loro posizione. Infatti solo dall’abbattimento di quella parte di tangenziale e non dal progetto dei famigerati orti urbani, agronomici, o giardini di Babilonia che dir si vogliano, può passare il recupero alla normalità di quel disgraziato quadrante, con la conseguente riduzione dell’inquinamento acustico e ambientale, della forte insicurezza presente e con la possibilità per l’Ama di procedere quotidianamente alla pulizia delle strade,  cosa che per  un anno non ha fatto.

1 Comment

  1. Dobbiamo dare un segnale molto forte ai nostri amministratori. Che sappiano che non saranno votati alle prossime elezioni. Hanno dimostrato di non avere alcun interesse ai problemi dei cittadini. Sopraelevata e degrado devono sparire dalla stazione Tiburtina.
    VC

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...