Storia delle povere orfanelle, pardon! Fontanelle di piazza Bologna

A Roma, si sa, dovunque c’è la possibilità di bere acqua, fresca e gratuita perché Roma è ricca di acqua,  acquedotti,  fontane e fontanelle. Anche il quartiere di piazza Bologna e dintorni è ricco di orfanelle, pardon, di fontanelle. Ultimamente, però, queste amiche, queste presenze ristoratrici ed innocenti ne stanno vedendo di ogni colore e nessun abuso viene loro risparmiato.

La loro storia è presto raccontata:  il sindaco Luigi Pianciani nel 1874 fece realizzare una bella rete di fontanelle pubbliche, in ghisa, alte circa 1,20 cm, dal peso di 100 kg, all’inizio avevano tre bocchette decorate, che, successivamente, si semplificarono in un solo cannello, liscio e ricurvo , soprannominato affettuosamente “nasone”. Di queste a Roma ce ne sono circa 2.500 sparse dovunque. Poi c’è l’altro tipo, meno diffuso ma altrettanto utile e riconoscibile, la fontanella in travertino con la lupa imperiale in ottone dalla cui bocca esce l’acqua, quest’ultimo tipo, circa una settantina,  è  posizionato soprattutto  vicino ai giardini e, come si può immaginare, venne introdotto in epoca fascista tra gli anni ’20 e ‘ 30. Tutte oggi hanno un identico destino: l’abbandono e lo scempio.

Viale delle Provincie

La Storia ci insegna che molte Compagnie, Confraternite, Ospizi, nel corso dei secoli, almeno a partire dal Cinquecento, a Roma si sono occupati di orfanelle, delle povere orfanelle, come l’ospizio dei Cento Preti  che nella parte posteriore dell’ospedale ecclesiastico riservava uno spazio alle fanciulle orfane mendicanti, con la facciata che dava su via delle Zoccolette e proprio il nome di Zoccolette rimase assegnato anche alle orfanelle, forse per via delle loro calzature o perché figlie di madri dai facili costumi, che le aveva abbandonate. Tant’è, si riconosceva il dovere umano e sociale di aiutare concretamente  le povere orfanelle  perché a loro volta non finissero sulla strada, quindi, si insegnava loro un mestiere, ricevevano riparo, cure e protezione. Le fontanelle no. Non sedotte ma sicuramente abbandonate.

Qualche piccolo esempio di fontanella povera e abbandonata:

La prima fontanella è situata all’inizio di viale delle Province, davanti al Forno Gentilini, da molto tempo ha perso la sua acqua, rimane secca e asciutta, e chiede aiuto, soffrendo di disidratazione.

Via Catanzaro

La seconda è situata vicino al fioraio di via Catanzaro, il fioraio che per lavoro  è obbligato a tenere bagnati i fiori,  si ritrova nella simpatica situazione di  doversi caricare la mattina di due secchi d’acqua, orbene la fontanella è spenta da mesi e mesi e i motorini ci parcheggiano sopra. Della serie: derisa e calpestata. E poi le è stato strappato il naso, lo avrà messo in cose che non la riguardavano!

La terza è situata a via Stamira, angolo via Michele di Lando: qui l’acqua c’è ma la fontanella deve essere stata sottoposta ad un intervento chirurgico alla testa perché le è stata asporta da tempo la calotta cranica per cui sono visibili le arterie e le vene pulsanti. Che male avrà fatto?

La quarta è posizionata a via Lorenzo Il Magnifico, perennemente otturata e allagata. Questa quali peccati sconta?

Via Stamira

La quinta è quella che sta al centro del giardino – giardino si fa per dire – di piazza Bologna, usata per lavaggi di parti intime ma esposte  all’aria e posizionata in mezzo a sassi che, nati incautamente per essere elemento di decorazione,  vengono invece  scardinati  e usati come arma nelle risse diurne e notturne degli amanti dell’alcool.

Via Lorenzo il Magnifico

Potrei proseguire ma credo che il concetto sia chiaro: usi barbari di troppa gente, assenza dei vigili e delle loro  sanzioni, menefreghismo da parte di chi sarebbe preposto ad intervenire sono il letale cocktail che toglie vivibilità e speranza alle orfanelle e al quartiere.

Piazza Bologna

 

 

 

 

 

Maria Antonietta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...