Arte Moderna

Per gli appassionati d’arte moderna il nostro quartiere si sta tramutando in una fonte inesauribile di ispirazione. Passeggiamo e osserviamo con attento occhio artistico le scelte stilistiche che ci si parano dinanzi e subito a via Belluno possiamo ammirare, benWhatsApp Image 2018-05-06 at 12.56.39 legato ad un povero palo, con catena che dovrebbe proteggere dai ladri, quel che resta di una bicicletta; Duchamp, teorizzando il ready-made e l’arte dell’assemblaggio, ne sarebbe stato entusiasta.

Più avanti per via Catanzaro, un altro quadro: una miniaiuola, WhatsApp Image 2018-05-06 at 12.57.02ben recintata col ferro battuto, segno di cura da parte di qualche condominio, che però protegge sterpi rinsecchiti e ingarbugliati, qui l’Impressionismo avrebbe tratto sicura ispirazione per le sue tele.

Sempre in questa via, solitaria, spenta, di una tristezza infinita col suo colore un tempo rosso, rimane appesa alWhatsApp Image 2018-05-06 at 12.57.18 muro ma disadattata, una cassetta della posta che pare chiedere al passante “ Adottami!”. Di un realismo esagerato. Pare vera!

Più avanti una conca per un albero che dovrebbe esserci ma non c’è, di lui rimane un mozzico di tronco, un vago ricordo e rimpianto, WhatsApp Image 2018-05-06 at 12.57.36in compenso circondato da erbacce incolte alte un metro, qui, chiaramente, si percepisce l’Espressionismo, con la sua tipica esaltazione ed esasperazione del lato emotivo della realtà.

Soddisfatti, proseguiamo nella nostra passeggiata e vediamo, abbandonati in vari pezzi sul marciapiede, WhatsApp Image 2018-05-06 at 12.57.51grossi sanpietrini o parti di essi, ottimi come arma offensiva nelle calde serate alcoliche, Art Street, senza dubbio.

WhatsApp Image 2018-05-06 at 12.58.08Sullo sfondo, in via Bari, il bel palazzo del Dopolavoro Ferroviario, inaugurato in pompa magna nel 1930, col teatro Italia e vari ristoranti, con particolari decorazioni e statue, considerato patrimonio artistico e culturale della città, di nuovo abbandonato. Questa la definiremmo “Arte Crepuscolare” ad indicare lo spegnimento di ogni entusiasmo, di ogni cosa bella ed emozionante da vivere e da rappresentare.

 

Maria Antonietta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...