“GOAL” Consulta nel II Municipio

Martedì 12 giugno 2018, il Consiglio del Municipio II di Roma Capitale ha approvato a larghissima maggioranza l’individuazione delle Associazioni che contribuiranno a costituire un nuovo organismo istituzionale territoriale: la Consulta delle Associazioni che operano per la difesa del Verde e del Decoro Urbano.

Questo è un fatto sicuramente positivo.

Occorre, però, mettere in luce tutto il percorso compiuto dai cittadini proponenti tale struttura.

Due anni orsono (2016 ndr) alla vigilia delle elezioni amministrative comunali, un nutrito gruppo di cittadini appartenenti a varie Associazioni/Comitati del II Municipio e organizzati in un Coordinamento, dopo lunghe discussioni, approvò un documento contenente alcuni punti, ritenuti importanti per il territorio, da sottoporre, mediante videointervista, ai candidati alla Presidenza del Municipio.

Al primo punto si chiedeva ai candidati la propria opinione sull’eventuale costituzione di una Consulta dei cittadini su argomenti specifici, così come previsto dallo Statuto di Roma Capitale che pone tale organismo fra gli strumenti istituzionali di partecipazione dei cittadini alla vita politica locale.

Ebbene, tutti i candidati dei principali cinque schieramenti politici si dichiararono favorevoli alla costituzione di tale organismo.

All’indomani della elezione della Candidata Francesca Del Bello (PD) alla Presidenza del II Municipio, fu richiesto immediatamente alla Presidente stessa e a tutte le forze politiche presenti nel Consiglio, il mantenimento della promessa elettorale chiaramente espressa e registrata nei video.

Solo i Consiglieri del M5S mantennero la parola data ai cittadini presentando una proposta di delibera consiliare contenente la costituzione della Consulta per il Verde e Decoro Urbano e relativo Statuto.

Purtroppo, iniziò allora una serie di intralci, burocratici e politici, che si interruppero solo dopo la ripetuta pubblicazione del video riportante l’impegno chiaramente dichiarato dalla Neo Presidente.

Finalmente a fine luglio del 2017 il Consiglio, dopo alcune sedute molto combattute dai vari gruppi di governo e di opposizione, deliberarono a maggioranza la costituzione della Consulta (astenuti solo i  Consiglieri del Gruppo Civici e Radicali per Giachetti).

Successivamente, veniva pubblicato il bando che indicava le modalità per manifestare l’intenzione delle Associazioni/Comitati del II Municipio a far parte di tale struttura.

A fine ottobre 2017, scaduto il termine di presentazione delle domande, la “pratica” veniva di nuovo rallentata e solo a fine gennaio di quest’anno, la Commissione Ambiente esprimeva il previsto parere sulle domande pervenute.

Sembrava fatta! Invece solo a questo punto, gli uffici amministrativi municipali si accorgevano di una incongruenza in un articolo dello Statuto approvato a luglio.

Nuova delibera consiliare e nuovo passaggio per la Commissione Ambiente municipale, prima di arrivare al voto consiliare – favorevole a larghissima maggioranza – di martedì 12 giugno (astenuto un Consigliere del Gruppo Civici e Radicali per Giachetti).

Sicuramente tale risultato deriva dalla determinazione con cui le Associazioni e i Comitati, che fanno riferimento al Coordinamento, hanno seguito tutto questo iter caratterizzato da un enorme ritardo, dovuto a intralci e resistenze di varia natura, che ha visto alla fine la nascita di questa struttura istituzionale che, rispettando lo Statuto di Roma Capitale, affiancherà le Istituzioni nella gestione della cosa pubblica.

A tutt’oggi, solo il Municipio II può annoverare la nascita di questa forma di collaborazione dei cittadini con gli Organi di Governo locale; auspichiamo che questo risultato venga raggiunto anche negli altri Municipi di Roma in modo da creare una rete di cittadini che, all’interno delle Istituzioni, potranno collaborare per un ambiente urbano migliore.

Compito della neonata Consulta sarà quello di vigilare e contribuire a rendere il II Municipio sempre più vivibile e decoroso rendendo migliore la nostra vita  e quella dei nostri concittadini.

Affinché ciò si realizzi è necessaria la partecipazione di tutti con il massimo impegno e passione.

 

Pier Michele Strappini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...